Nutrizione clinica al centro del dibattito durante la presentazione del 10° rapporto FAVO

ONCOLOGIA, UN TERZO DEI MALATI DI TUMORE È MALNUTRITO

ALLARME DEGLI ESPERTI: “COSÌ LE CURE HANNO MENO EFFETTO”

In Italia sono 180 mila ogni anno i decessi per tumore. Di questi circa 35 mila avvengono a causa della malnutrizione. Quando ci si ammala è fondamentale avere il supporto di una corretta valutazione clinico-nutrizionale. Un problema che si riscontra sia nel percorso terapeutico che nell’ambito della chirurgia oncologica

La proposta di Regolamento europeo sull’HTA può uniformare l’accesso ai trattamenti nelle Regioni

TUMORI: “LA QUALITÀ DI VITA DETERMINI IL VALORE DEI NUOVI FARMACI
L’APPROVAZIONE CENTRALE IN EUROPA ELIMINA LE DIFFERENZE TERRITORIALI”

Il prof. Francesco De Lorenzo, presidente FAVO: “Non basta solo la determinazione dell’efficacia clinica. Una terapia sarà innovativa per 850 milioni di cittadini del Continente seguendo gli stessi principi”

Lo scorso 28 Aprile Associazioni di volontariato in oncologia provenienti da varie sedi del Piemonte, della Liguria e della Valle d'Aosta hanno partecipato al convegno "Il Volontariato Oncologico incontra le Reti", organizzato da Fondazione CIGNO, Vela e dal Comitato Interregionale FAVO Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta.

Nella seduta della Giunta Regione Umbria del 23 marzo 2018 è stata deliberata l’attuazione della L.R. 28/12/2017 n°18 art. 10 in base alla quale la Regione Umbria ha stabilito di garantire un contributo economico di 300 euro per l'acquisto di una parrucca per le persone affette da alopecia a causa di trattamenti chemioterapici. La prestazione è rivolta a tutti i cittadini umbri senza distinzioni di sesso o età.

L’Associazione Pancrazio in collaborazione con FAVO, nell'ambito della Giornata Nazionale del malato oncologico, rappresenterà il 19 maggio alle ore 20.30 al Teatro Quirino, la commedia "I FUORI SEDE". Lo spettacolo nasce dal desiderio di dare voce a chi è stato colpito dal cancro, testimoniare la forza, il dolore, l’energia vitale necessaria per affrontarlo, evidenziare l’importanza dell’aiuto nella rete sanitaria e sociale, ma anche nella sfera degli affetti e delle amicizie.