House Hospital Onlus

House Hospital Onlus

L'House Hospital è una organizzazione non lucrativa di utilità sociale presente sul territorio della Regione Campania per la tutela e l'assistenza alla salute dei cittadini, degli anziani e dei bambini. Nata a Napoli nel 1998, l'Associazione ha progettato nuovi modelli sperimentali d'informazione, di prevenzione, di assistenza sanitaria e sociale, di difesa dei diritti del cittadino e del malato, programmi rivolti alla popolazione dei territori individuali della Regione Campania e finalizzati alla cultura dei servizi alla persona.
L'House Hospital onlus ha tra i suoi raggi d'azione: Informazione - Assistenza - Prevenzione - Ricerca - Diritto - Giurisprudenza - Tutela - Lavoro - Formazione - Educazione Sanitaria - Istruzione.
Per affrontare adeguatamente il problema salute nella sua complessità l'House Hospital onlus procede in base ad un approccio integrato che unisce il potenziamento della ricerca biomedica, lo sviluppo delle iniziative di prevenzione, una vasta opera di educazione sanitaria della popolazione, un'adeguata preparazione degli operatori sanitari e l'utilizzazione di strutture sanitarie fisse e mobili.
L'House Hospital onlus è impegnata attraverso azioni concrete. Produce programmi di informazioni, riunioni, redazione di giornali ed altri documenti, stipulando con le Aziende Sanitarie, con gli Enti Locali, le Aziende Private e le Associazioni di Volontariato specifici protocolli d'intesa.

LA PREVENZIONE

Per rendere più incisiva l'attività sul territorio e per portare assistenza anche nei luoghi più impervi, l'Associazione House Hospital onlus ha messo a punto il Progetto Hospital Car, due camper supertecnologici dotati delle più moderne attrezzature per la diagnosi precoce di numerose patologie in branche che vanno dall'oncologia alla cardiologia, dalla ginecologia all'ortopedia, dall'otorinolaringoiatria all'oculistica.
Gli Hospital Car rappresentano un vero e proprio ospedale su quattro ruote, primo esperimento tra istituzioni, associazioni di volontariato, fondazioni ed un pool di aziende private.
I camper, dotati di collegamenti Isdn e satellitari, costituiscono un vero e proprio avamposto dell'assistenza sanitaria, in grado di fornire risposte in tempo reale anche grazie al teleconsulto con professionisti del Servizio Sanitario Nazionale.

RICERCA

I camper dispongono inoltre di strumentazioni in grado di rilevare l'incidenza dei raggi UVB, una delle cause principali dei tumori della pelle (Progetto Helios). Presentazione della Campagna di Screening Project Woman's Health - prevenzione - ricerca - solidarietà, a bordo degli hospital Car, prevenzione e diagnosi precoce dell'infezione da HPV e cancro della cervice uterina.

HOSPITAL CAR

Il progetto HOSPITAL CAR si compone di quattordici moduli operativi.
A bordo dei camper vengono effettuate visite mediche ai cittadini, integrate da indagini diagnostiche, assolutamente gratuite.
Non solo diagnosi precoce ma anche informazione ed educazione sanitaria. I volontari, infatti, distribuiscono ai cittadini gratuitamente opuscoli sulla prevenzione delle principali patologie oncologiche e cardiache.

PREVENZIONE SECONDARIA

Nel 2002 l'Associazione House Hospital onlus è stata impegnata in una campagna di prevenzione delle principali patologie oncologiche e cardiache. Nella tabella 1 si riportano nel dettaglio i risultati delle attività specificando il luogo, la data, il nome del progetto, il numero delle visite e in particolare il numero e il tipo di esami eseguiti a bordo degli Hospital Car.

DIAGNOSI PRECOCI

Nell'anno 2002, in 24 Comuni della Regione Campania e 2 Comuni della Regione Sardegna, a bordo degli Hospital Car, il sabato e la domenica sono stati visitati gratuitamente 5.561 cittadini integrate da 6166 indagini diagnostiche: 477 spirometrie, 280 MOC, 160 ago-aspirati, 2709 nevospopie, 282 ECG, 113 ecocardiogrammi, 1306 ecografie, 126 pap-test, 38 colposcopie, 167 saturimetrie, 233 Hemoccult. Sono stati indirizzati 654 cittadini presso l'Istituto Nazionale per lo studio e la Cura dei Tumori "Fondazione Pascale" per sottoporli ad interventi chirurgici. Sono stati diagnosticati, precocemente, 89 lesioni tumorali (vedi tabella).

EPIDEMIOLOGIA

Su 5651 visite effettuate, quasi il 62% (3475) è costituito da popolazione di sesso femminile mentre circa il 38% (2176) è costituito da popolazione di sesso maschile con una fascia di età che va dai 6 mesi ai 90 anni. La popolazione maschile e femminile visitata che va da una fascia di età dai 5 anni ai 30 anni rappresenta 35%; quella che va dai 30 ai 50 anni rappresenta il 40%; quella che va dai 50 ai 65 anni rappresenta il 19%; quella che va dai 65 ai 75 rappresenta il 6% (vedi tabella).

RISPARMIO PER IL SISTEMA SANITARIO NAZIONALE

L'attività svolta nel Mezzogiorno dagli Hospital Car ha prodotto un risparmio consistente per le casse del Servizio Sanitario: le visite effettuate a bordo degli Hospital Car sarebbero costate, con il pagamento dei tickets, oggi aboliti, ai cittadini ed al Servizio Sanitario Nazionale oltre 220 mila euro. Una cifra che lieviterebbe a oltre un milione e quattrocento mila euro se le stesse prestazioni fossero state effettuate in regime di day hospital e addirittura a quasi due milioni quattrocento mila euro se, come spesso accade, per effettuare le stesse prestazioni si fosse ricorso al ricovero ospedaliero (vedi tabella).

INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE SANITARIA

Per promuovere la salute è necessario educare i cittadini, incoraggiare stili di vita e comportamenti corretti.
Nel quadro del programma di informazione e di educazione alla salute, l'Associazione House Hospital onlus ha realizzato delle brochure monotematiche, che illustrano gli strumenti più efficaci per prevenire le principali patologie,dai tumori a quelle cardiovascolari. Lo stile e la grafica delle miniguide è stato studiato per dare un'informazione tanto corretta quanto semplice. Ovviamente i programmi di educazione sanitaria devono partire dai giovani perché questi siano educati a corretti stili di vita. Tutte le indagini epidemiologiche confermano infatti, che quanto un individuo ha assunto un determinato stile di vita è difficile indurlo a modificarlo anche quando il suo rapporto diretto con la malattia è sotto gli occhi di tutti (esempio: campagne di lotta contro il fumo).

IL PROGETTO ACARD-RS

Il Progetto "ACARD-RS" è un servizio di assistenza domiciliare. Esso svolge attività dirette a curare, assistere e riabilitare il malato e l'anziano a domicilio e reinserirlo nella vita sociale. Il tutto nell'ambito di un progetto unitario globale, mirato alla diversa natura dei bisogni. Il programma si rivolge essenzialmente a pazienti in fase post-operatoria, a pazienti con malattie conclamate, a pazienti in fase di malattia terminale e agli anziani. Persegue le seguenti finalità:
· Migliorare la qualità di vita dei pazienti e degli anziani;
· Assicurare una migliore risposta alle aspettative dei pazienti, degli anziani e delle famiglie;
· Razionalizzare le spese sanitarie e sociali;
· Evitare ricoveri impropri e durate ingiustificate di degenza, ridurre i tempi di ospedalizzazione e quindi, i tempi di degenza e liste di attesa;
· Sostenere l'opera del medico di base tramite l'offerta di un supporto specialistico;
· Razionalizzare le iniziative spontanee esistenti tramite l'offerta di supporti tecnico-professionali adeguati al caso;
· Stimolare e sostenere le organizzazioni di volontariato;
· Coinvolgimento di medici, infermieri, fisioterapisti, assistenti sociali, volontari ed altre figure professionali attivabili a domicilio.
Nel 2002, l'equipe formata da tre medici oncologi, da un psicologo e da 5 infermieri professionali, gratuitamente, ha seguito 21 pazienti con 74 visite oncologiche, 12 visite psicologiche e con 84 prestazioni infermieristiche. Inoltre, il nostro personale ha assicurato a 22 anziani l'assistenza socio-sanitaria e svolto attività di segretariato sociale.
Molto preziosa si è dimostrata la nostra segreteria telefonica, attiva 24 ore su 24.


INTERNET - MEZZI DI INFORMAZIONE - RASSEGNA STAMPA

LA PREVENZIONE IN RETE
Il sito www.househospital.eu ha trovato spazio anche presso la Provincia di Napoli, nell'ambito del progetto Rete Civica Metropolitana. Sono consultabili per i cittadini i dati delle attività svolte, i progetti di educazione sanitaria, i programmi, i calendari degli appuntamenti, le informazioni per la prevenzione oncologica e cardiologica e dei diritti del cittadino e del malato.
In occasione del Convegno "ChecK Up dell'Informazione sulla Salute in Italia ed in Europa" è stato trasmesso in diretta online l'intero ciclo di interventi degli ospiti nazionali ed internazionali che si sono susseguiti durante i quattro giorni presso l'Unione Industriali e di Napoli.

LA PREVENZIONE IN TV
Gli Spot della Salute sono stati trasmessi dalle televisioni locali da aprile a giugno per informare i cittadini sulle corrette azioni per una prevenzione e diagnosi precoce dei tumori e della patologie cardiache.

LA PREVENZIONE IN METROPOLITANA
Nasce a Napoli la prima iniziativa di promozione della salute in Metropolitana. Sessanta secondi di informazioni sanitarie ogni 10 minuti sul circuito Videometrò del consorzio Medianetwork presente nelle principali stazioni della linea 1 della Metropolitana di Napoli.
Ancora una volta la stampa locale e nazionale (vedi Rassegna allegata) ha sostenuto ed incoraggiato l'azione svolta sul territorio, informando i cittadini delle attività degli Hospital Car e pubblicando gli entusiasmanti risultati raccolti sul campo.


Patto per la Salute: 5.320 visite, 5.740 indagini e 82 diagnosi precoci.

Solidarietà: assistiti 98 malati terminali, 97 anziani e 1.210 cittadini.

Nel 2004, l'Associazione House Hospital onlus ha svolto in Regione Campania le attività di:

Assistenza Sanitaria: in 38 Comuni a bordo degli Hospital Car, il Sabato e la Domenica, sono stati visitati gratuitamente 5.320 cittadini (1.794 maschi; 3.526 femmine; fascia di età: 8 mesi a 86 anni; età media 49 anni); integrate da 5.740 indagini diagnostiche (91 hemoccult, 233 saturimetrie, 351 spirometrie integrate con il test per il monossido di carbone, 139 moc, 2.848 nevoscopie, 33 fondi oculari, 492 elettrocardiogrammi, 247 ecocardiogrammi e 1.306 ecografie).
Indirizzati 386 cittadini presso l'Istituto Nazionale dei Tumori di Napoli, il Cardarelli ed il Monaldi, per sottoporli ad ulteriori indagini e/o interventi chirurgici. Diagnosi precoce: 82 lesioni. Il risparmio per le casse del s.s.r. è stato di circa 600mila euro.
Inoltre, sono stati assistiti 98 malati terminali con 165 prestazioni mediche, 287 prestazioni infermieristiche e 142 prestazioni psicologiche;

Assistenza Sociale: 257 segnalazioni da parte dei cittadini sui disservizi in genere degli Enti Locali e delle Aziende Sanitarie.
Sono stati assistiti 43 anziani con prestazioni di segretariato, auto aiuto, etc... etc...;

Assistenza Socio-Sanitaria: sono stati assistiti 54 anziani a domicilio;

Formazione: sono stati organizzati 3 corsi di ECM rivolti al personale delle Aziende Sanitarie della Regione Campania (200 medici, 380 infermieri, 100 TSRM, 30 Amministrativi e 20 psicologi).

Inoltre, sono stati organizzati 22 eventi (Convegni, Manifestazioni, Data Club, etc..etc...);

Protezione Civile: sono stati svolti 4 eventi (Stradopolis, Pasqua ed Estate Serena, Concorsi Regione Campania);

Comunicazione Sociale: sono stati pubblicati 456 articoli (agenzie, quotidiani, settimanali e mensili); sono stati trasmessi: a) 58 messaggi televisivi (regionali e locali), b) 6 spot di comunicazione sociale (Linea 1 Metropolitana di Napoli e TV locali), c) 14 messaggi radio; sono stati distribuiti gratuitamente ai cittadini circa 48.000 depliants e 12.000 opuscoli sulla salute;

Assistenza Legale: sono state istruite 953 pratiche gratuite per l'indennità di sostegno (432,00 euro al mese) ai malati oncologici (radioterapia e chemioterapia).

Inoltre, l'Associazione ha ottenuto la Certificazione di Qualità UNI ISO 9001 Vision 2000 ed il riconoscimento scientifico dall'European Cancer Patient Coalition; dalla Federazione Associazioni Volontariato in Oncologia; dalla Società Italiana di Chirurgia Oncologica; dall'Intergruppo Melanoma Italiano; dal Melanoma Research; dalla Billy Foundation U.S.A.; dal Centro di Riferimento Oncologico di Aviano (Progetto Azalea) e dal Centro Nazionale di Ricerche di Alghero (Progetto Helios).

Assistenza domiciliare, Assistenza sociale, Consulenza legale, Formazione per volontari, Materiale informativo, Psiconcologia, Riabilitazione oncologica, Terapia del dolore e cure palliative

House Hospital Onlus
via Giuseppe Verdi 18
80133
Napoli
Napoli
Campania
081.410227
081.409338
househospital@tin.it
www.househospital.eu
7274050637