Si terrà a Milano, il 12 maggio a partire dalle 14:30, presso l’Università degli Studi di Milano (Palazzo Greppi, Sala Napoleonica), il convegno “Lavorare durante e dopo il cancro”, organizzato da AIMaC (federata FAVO), che aprirà i lavori della IX Giornata Nazionale del Malato Oncologico (12-18 maggio).

L’approfondimento di questo tema, che ha visto FAVO da sempre impegnata in prima linea, parte dalla costatazione che, secondo i dati FAVO-Censis pubblicati sul IV Rapporto sulla condizione assistenziale dei malati oncologici, il 78% dei malati oncologici ha subito un cambiamento nel lavoro in seguito alla diagnosi: il 36,8% ha dovuto fare assenze, il 20,5% è stato costretto a lasciare l’impiego e il 10,2% si è dimesso o ha cessato l’attività (in caso di lavoratore autonomo). Le tutele a disposizione dei lavoratori che si ammalano, affinchè venga agevolato il rientro sul posto di lavoro, sono purtroppo ancora molto poco conosciute.

Durante la mattinata il tema sarà approfondito sia dal punto di vista clinico, analizzando l’importanza riabilitativa del lavoro per un malato oncologico, che imprenditoriale, sottolineando la possibilità per le imprese di valorizzare la propria forza lavoro. Nel corso dei lavori sarà anche presentato l’innovativo progetto “Pro Job: lavorare durante e dopo il cancro - Una risorsa per l’impresa e per il lavoratore”, messo a punto dall’AIMaC, e premiato nell'ambito del Sodalitas Social Award nel 2012.

 

Per saperne di più

Scarica il programma del convegno

Scarica la locandina del convegno

Vai alla sezione dedicata alla IX Giornata Nazionale del Malato Oncologico

 

Rassegna Stampa:

- Adnkronos

- Asca

- Avvenire

- Quotidiano Sanità

 

Pin It