Roma, 23 - 25 ottobre 2020

Vista l'emergenza sanitaria causata dall'epidemia da Coronavirus, la celebrazione della Giornata Nazionale del Malato Oncologico dello scorso 17 maggio si è svolta “a distanza” in un incontro virtuale in cui le Associazioni federate si sono confrontate sui temi di maggior interesse per il volontariato oncologico e in particolare sul Documento Programmatico realizzato da FAVO e dalle Società per superare l'emergenza Covid 19 e favorire il ritorno immediato alla normalità delle cure e al riconoscimento dei diritti dei malati di cancro.

A distanza di alcuni mesi, il Direttivo FAVO ha deliberato di organizzare una "seconda parte" della Giornata, che si terrà dal 23 al 25 ottobre, in cui avrà luogo la presentazione del Rapporto sulla condizione assistenziale dei malati oncologici, oggi alla sua 12^ edizione, l’Assemblea delle Associazioni e le consuete sessioni congressuali in una duplice modalità: partecipazione in presenza e collegamento a distanza.

L'intento è quello di dare un segnale positivo alle persone malate e all'opinione pubblica, a dimostrazione che il Covid-19 non può e non deve fermare l'accesso alle attività di prevenzione, diagnosi, trattamento terapeutico e assistenza socio sanitaria.

La Giornata Nazionale del Malato Oncologico

Istituita con Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 19.01.2006, poi modificata con Direttiva del 5 marzo 2010 - G.U. 15 -4-10, la Giornata Nazionale del Malato Oncologico viene celebrata ogni anno nella terza domenica di maggio. Essa rappresenta il cuore dell’attività della FAVO ed è dedicata al malato, agli ex malati, ai sopravvissuti al cancro e a tutti coloro che hanno vissuto da vicino la malattia condividendone ansie, preoccupazioni, speranze.