Nel 2009 FAVO ha istituito l’Osservatorio sulla condizione assistenziale dei malati oncologici, cui nel tempo hanno formalmente aderito il CNR, l'Associazione italiana degli oncologi medici (AIOM), Fondazione AIOM, l'Associazione italiana di radioterapia oncologica (AIRO), la Società Italiana di Ematologia (SIE), Istituto Nazionale dei Tumori di Milano (INT), Federsanità-Anci, la Federazione italiana medici di medicina generale (FIMMG), la Società italiana di Medicina Generale (SIMG), la Società Italiana di Psico Oncologia (SIPO), la Società Italiana di Chirurgia Oncologica (SICO), l'Associazione Italiana Registri Tumori (AIRTUM), Federsanità ANCI, il Coordinamento Generale Medico-Legale dell'INPS, la Federazione italiana delle Aziende Sanitarie e Ospedaliere  (FIASO) e la Direzione generale del Sistema informativo del Ministero della Salute.

L’Osservatorio, nell’ambito della celebrazione annuale della Giornata nazionale del malato oncologico, pubblica un Rapporto sulla condizione assistenziale del malato oncologico che:

  • rileva e documenta in maniera scientifica e puntuale, le disparità di accesso da parte dei malati ai trattamenti diagnostici e terapeutici nelle varie regioni italiane
  • evidenzia le maggiori criticità relativa a diagnosi, trattamento e assistenza dei malati di cancro, ai vari livelli
  • propone di volta in volta iniziative pertinenti, sia a livello legislativo che gestionale, sempre nel rispetto di appropriatezza e sostenibilità.

Il Rapporto rappresenta il fil rouge che unisce, in una continuità operativa, le diverse Giornate, registrando lo stato di avanzamento delle iniziative da queste scaturite, per effettuarne il "tracciamento" visibile e provocare, all'occorrenza, concreti interventi su cui riferire alla successiva Giornata Nazionale.

Dopo la celebrazione della Giornata, annualmente, il Rapporto viene anche pubblicato sui Quaderni del Sole 24 Ore Sanità.

Il Comitato Scientifico

logo osservatorio

Aderiscono all'Osservatorio, e forniscono contributi rilevanti all'elaborazione dei Rapporti annuali, rappresentanti di CNR, Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM), Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica (AIRO), Società Italiana di Ematologia (SIE), Società Italiana di Chirurgia Oncologica (SICO), Società Italiana di Psico-Oncologia (SIPO), Federazione italiana Medici di Medicina Generale (FIMMG); Società italiana di Medicina Generale (SIMG), AIRTUM, Federsanità-Anci, Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano (INT), Fondazione per la Medicina Personalizzata, Coordinamento Generale Medico-Legale dell'INPS, Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere (FIASO), Direzione generale digitalizzazione, sistema informativo sanitario e statistica del Ministero della Salute e, attraverso FAVO, il sistema delle Associazioni del volontariato oncologico.

Quaderni dell'Osservatorio

quaderno Favo 2014Il Rapporto sulla condizione assistenziale dei malati oncologici  rappresenta uno strumento di straordinaria ricchezza in grado di “fotografare” nel dettaglio la reale condizione dei malati oncologici e delle loro famiglie, nelle diverse Regioni italiane, in termini di “domanda da soddisfare” e di “offerta assistenziale” del sistema Paese.

L’incredibile quantità di dati, spunti, informazioni che il Rapporto contiene, raccolti ed elaborati da un Comitato Scientifico composto da rappresentanti del Ministero della Salute, Società Scientifiche, Istituti di Ricerca, INPS e volontariato oncologico, lo rendono uno strumento unico nel suo genere, capace di mettere i malati di cancro – insieme alle famiglie, alle associazioni, agli stakeholders – nelle condizioni di conoscere e rivendicare i propri diritti, per portare avanti con rinnovata efficacia la loro quotidiana lotta contro il cancro.

Storia dell'Osservatorio

Hai un'associazione e vorresti federarti? Scopri come!

Scrivici