scn web

E’ stato pubblicato sul sito del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale il nuovo “Bando per la selezione di n. 26.304 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale in Italia e all’estero” rivolto a giovani di età compresa tra il 18 e i 28 anni compiuti, pubblicato in data 24 maggio 2017 (per informazioni esaustive sui requisiti necessari per l’ammissione, è possibile consultare il Bando Nazionale 2017)

Il Servizio Civile Nazionale è un’opportunità di crescita personale offerta ai giovani che consiste in un impegno continuativo di 12 mesi per un fine solidaristico nell’ambito di specifici progetti con un rimborso mensile pari a 433,80 euro. La finalità principale del Servizio Civile Nazionale è quella di concorrere alla difesa della patria, non con mezzi militari, ma attraverso la realizzazione di principi costituzionali di solidarietà sociale, la promozione della cooperazione a livello nazionale e internazionale, la salvaguardia del patrimonio della Nazione – con particolare riferimento all’ambiente, il contributo alla formazione civica, sociale, culturale e professionale dei giovani che vi partecipano.

Nell’ambito del Bando Nazionale 2017, FAVO recluta 211 volontari in 5 progetti:

Un nuovo articolo del blog #dirittiallavita, curato da Elisabetta Iannelli, segretario FAVO, è online su Repubblica.it

Il pezzo, dal titolo “La Vita dopo il cancro, un progetto europeo per chi ha sconfitto la malattia” tratta del lungo cammino che un malato di cancro deve affrontare anche dopo la guarigione e quali difficoltà debba affrontare per tornare alla normalità. Nell'articolo viene illustrato anche il progetto promosso dalla Comissione Europea su questa tematica e presentato al Ministero della Salute in occasione del SURVIVORSHIP PLANning DAY.


Per approfondire

Leggi l'articolo completo.

Campagna di informazione - Progetto screening “Io combatto il cancro” - Progetto pilota sardegna

Coordinatore nazionale del progetto: dott.ssa Maria Teresa Ionta
Responsabile della comunicazione e regia, Pierandrea Maxia , Publimage & c sas

Il 25 Maggio 2017, alle ore 11 presso la sala della Mediateca del Mediterraneo (MEM), Via Mameli 164 ( ex mercato civico via Pola),  viene presentato il progetto screening  “Io combatto il cancro” ,  realizzato e promosso dall’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) con il Patrocinio dell’ Assessorato dell’Igiene e Sanità e dell’Assistenza Sociale RAS, della Azienda per la Tutela della Salute RAS (ATS), degli Ordini provinciali dei Medici e degli Odontoiatri, di Federfarma Sardegna, dei Comuni di Cagliari, Oristano, Nuoro e Sassari.

Il progetto verrà diffuso capillarmente su tutto il territorio sardo attraverso una campagna di informazione e sensibilizzazione che si avvarrà di una componente cartacea e di una componente audio-visiva.

Come altre Regioni del Sud anche la Sardegna non raggiunge l'obiettivo di adesione agli screening  - afferma la dott.ssa Maria Teresa Ionta, Cordinatore Nazionale del Progetto Screening dell'AIOM. Sull’Isola, infatti,  l’adesione a mammografia, Pap Test e ricerca del sangue occulto nelle feci è inferiore al 60%, ritenuta la soglia minima  per uno screening di efficacia.  Con una serie di iniziative gli specialisti dell’AIOM vogliono incentivare, tra tutta la popolazione, la prevenzione secondaria di neoplasie importanti come quella al seno, alla cervice uterina e al colon-retto: si tratta di un progetto pilota da estendere poi in tutta Italia.

Il 25 maggio 2017 alle ore 12.00, Il professor Francesco De Lorenzo condurrà presso il CEINGE di Napoli il seminario dal titolo "Nuovi bisogni e nuovi diritti dei malati e delle persone guarite dal cancro”, che si terrà a Napoli.

COMUNICATO STAMPA

A LEONARDO CENCI, ANTONIO DELVINO, MICHELE EMILIANO, OSCAR BERTETTO E AL PROGETTO GIOVANI DELLA PEDIATRIA ONCOLOGICA DELL’ISTITUTO TUMORI DI MILANO IL PREMIO CEDRO D’ORO 2017