In un Sistema Sanitario Nazionale declinato su base regionale, gli importanti risultati che FAVO ottiene a livello centrale possono non bastare. Troppo spesso, infatti, le Regioni interpretano le linee di indirizzo provenienti dal Governo non nell’interesse dei malati e delle loro famiglie, ma secondo logiche di tipo economico.

Ecco perché è indispensabile rafforzare l’azione di FAVO a livello regionale, affinché le battaglie portate avanti a livello centrale, e i conseguenti risultati ottenuti, trovino effettiva applicazione nel territorio, nell’interesse dei malati e delle loro famiglie.

Lo Statuto di FAVO prevede che, “per il perseguimento, nell’ambito regionale, dei fini della Federazione […] e per ogni azione coerente con tali fini, i membri aventi sede nella stessa Regione o Provincia autonoma riuniti in Assemblea regionale, possono costituire, nominandone i membri, un Comitato Regionale, composto da tre a undici membri, le cui funzioni sono stabilite da apposito regolamento approvato dal Comitato Esecutivo della Federazione” (Art. 16).

Per i motivi di cui sopra, e in attuazione del proprio Statuto, FAVO, attraverso le proprie associazioni federate, promuove la costituzione di Comitati Regionali atti a rappresentare la voce e i bisogni dei malati oncologici, anche a livello locale, con una sola voce.

Ad oggi, sono stati costituiti i seguenti Comitati Regionali:

- FAVO Lombardia
- FAVO Lazio
- FAVO Puglia
- FAVO Piemonte - Liguria - Valle d’Aosta
- FAVO Toscana
- FAVO Campania
- FAVO Triveneto
- FAVO Sicilia
FAVO Calabria

 

 

 

Pin It