Secondo capitolo

Stampa
Email

Secondo capitolo

2. Le disparità nell'accesso dei malati oncologici ai trattamenti terapeutici, riabilitativi e assistenziali

Il presente Rapporto si pone in una linea di continuità con il Rapporto FAVO - Censis del 2009 dedicato alle disparità nell'accesso dei malati oncologici ai trattamenti terapeutici ed assistenziali. La connotazione che lo distingue è che, mentre il precedente rapporto fotografava la situazione rilevata e metteva in evidenza le disparità di trattamento nei diversi ambiti regionali alla data della rilevazione, questo Rapporto 2010 si prefigge di continuare a fotografare le difformità assistenziali, evidenziandole alle autorità competenti perché adottino i provvedimenti del caso, ma anche di registrare dinamicamente l'evoluzione che le situazioni regionali presentano con il passare del tempo, mettendo in luce i miglioramenti, laddove essi si registrano, e segnalando i peggioramenti che seguitano a gravare in modo negativo sui malati oncologici.

La continuità delle rilevazioni si rende quanto mai opportuna, specialmente alla vigilia della piena attuazione del federalismo fiscale, provvedimento dal quale è lecito attendersi una maggiore responsabilizzazione delle Regioni e quindi una prospettiva di miglioramento della situazione, ma che può, invece, rivelarsi motivo di ulteriore diversificazione dei trattamenti assistenziali dei malati oncologici. Senza alcuna pretesa di dire oggi quali saranno gli effetti delle novità istituzionali incombenti, l'Osservatorio si impegna a tenere sotto stretto monitoraggio la situazione e a riferirne sistematicamente nei Rapporti annuali.

Il Rapporto 2010, infatti, inaugura la serie di Rapporti che ad ogni Giornata nazionale del malato oncologico l'Osservatorio è impegnato a presentare.

In termini di struttura, i Rapporti privilegeranno ogni anno un argomento, assumendolo come nota distintiva delle relazioni all'Assemblea delle Associazioni di volontariato. Per il Rapporto del 2010 è stato scelto il tema dell'impatto sociale ed economico dei tumori sulla società.

Seguirà sempre la parte sistematica del rapporto sulla condizione assistenziale nei diversi ambiti territoriali, partendo dall'evoluzione della domanda da soddisfare, ai vari tipi di risposta, qualitativa e quantitativa, approntati dalle istituzioni pubbliche dell'area sanitaria, sociale, previdenziale e lavorativa, con ampio risalto alle diverse espressioni di integrazione fornite dal volontariato e dalle altre manifestazioni di sussidiarietà locale.

Nello spirito della continuità delle rilevazioni, i Rapporti annuali si faranno anche carico di riferire sull'esito avuto, o sullo stato di avanzamento realizzato, dalle proposte e indicazioni scaturite dai dibattiti delle Giornate precedenti, con espressa chiamata in causa dei soggetti istituzionali o delle personalità politiche, implicate nelle soluzioni relative.

Faranno parte dei rapporti, come utile sussidio per i malati, anche una Rassegna delle norme che più direttamente li riguardano, una informazione sull'esito, o sull'avanzamento, delle ricerche in materia oncologica, finanziate dal Ministero della Salute e dall'Istituto Superiore di Sanità, una Rassegna bibliografica dei lavori scientifici prodotti dalle ricerche in corso, con segnalazione anche di opere sistematiche sul tema dei tumori, di pubblicazioni divulgative e di libri di testimonianza di persone che hanno vissuto o stanno vivendo una esperienza di tumore.


Leggi il secondo capitolo del Rapporto in versione integrale:


Scarica il secondo capitolo del Rapporto in versione integrale (PDF):


Logo F.A.V.O